NEI DINTORNI

Visita i luoghi vicini alla nostra struttura

ASSISI

La città di S.Francesco, degli affreschi di Cimabue e Giotto all’interno della Basilica di S.Francesco, è ancora un modello integro di struttura medioevale. Conserva ancora al suo interno monumenti di epoca romana. Con una passeggiata dalla nostra struttura, si può visitare facilmente anche il santuario di S.Damiano. La minuscola cappella della Porziuncola della Basilica di Santa Maria degli Angeli, dista solo pochi minuti di macchina entrando così nell’atmosfera che portò il santo patrono d’Italia alla conversione.

PERUGIA

Molteplici sono i monumenti da visitare nella città universitaria dell’Umbria, il più importante dei quali è senza dubbio il palazzo comunale con la Sala dei Notari. Una passeggiata in centro è senza dubbio da non perdere.

SPELLO

Splendida cittadina ai piedi di una collina che conserva ancora oggi intatte gran parte delle sue fortificazioni. Una visita del suo centro storico, come pure degli affreschi del Pinturicchio, è sicuramente da non perdere. Sono in corso importanti scavi di mosaici romani i quali possono essere visitati su prenotazione. In occasione della festa del Corpus Domini gli abitanti realizzano splendide “infiorate”.

BEVAGNA

Come la maggior parte delle cittadine umbre anche Bevagna è nata da insediamenti Romani. Infatti ancora conserva al suo interno case e strade costruite su precedenti costruzioni Romaniche. Piazza Silvestri è spesso teatro di molte pubblicità di noti prodotti. Da non perdere una visita di Bevagna in giugno in occasione del “Mercato delle Gaite”.

MONTEFALCO

Dalla “ringhiera dell’Umbria”, così e soprannominata, è possibile ammirare uno splendido panorama delle valli del Topino e del Clitunno da Perugia a Spoleto. Nonostante  solo recentemente ha avuto uno sviluppo turistico importante grazie al famoso vino “Sagrantino”, Montefalco è uno splendido borgo medioevale ancora intatto che merita sicuramente una visita.

ORVIETO

La città domina  la vallata circostante dalla rupe sulla quale gli Etruschi si arroccarono. Arrivarono poi i Romani e attraversò il medioevo ed il rinascimento periodi nei quali la città mutò e si arricchì. Passeggiare per Orvieto, come del resto per la maggior parte delle città umbre, è come sfogliare un libro di storia che narra le vicende e le capacità artistiche e culinarie della nostra gente. Da non perdere è il museo che ospita reperti sia Etruschi che Romani. Tappa obbligata è anche lo splendido Duomo dalle forme gotiche.

GUBBIO

Anche Gubbio protrae le sue radici in epoca romana come testimoniano molti resti tra i più importanti dei quali troviamo il teatro. Da visitare è sicuramente lo splendido Palazzo dei Consoli che ospita anche un museo dove è possibile ammirare le ceramiche di Mastro Giorgio, uno dei più bravi ceramisti del 500. Nella Piazza Grande e per le vie della città tutti gli anni il 15 maggio si ripete la famosissima Corsa dei Ceri, pesanti macchine (2 quintali) alte 4 metri con in cima le statue dei tre santi Ubaldo, Giorgio ed Antonio.

ed altri luoghi ancora come Foligno con Palazzo Trinci dove venne stampata la prima copia della Divina Commedia, Spoleto, Nocera Umbra, Cascia, Norcia, il Piano di Castelluccio con la fioritura delle famose lenticchie, Todi, Città di Castello, il lago Trasimeno, la Cascata delle Marmore…..

WhatsApp chat